Market Road Evolution

Market Road Evolution

Market Road Evolution

Market Road Evolution

Market Road Evolution

Home » News

News


HAM GROUP PRESENTA YELLOW PROJECT

HAM GROUP PRESENTA YELLOW PROJECT - Market Road Evolution

Yellow Project è l'impegno del Gruppo HAM per la costruzione di stazioni di servizio CNG-LNG in spazi confinati. La costruzione di un distributore di benzina implica l'installazione di grandi apparecchiature, come il serbatoio, che richiede il posizionamento di grandi superfici, rispettando tutte le misure di sicurezza stabilite, che finisce per ridurre lo spazio utile per l'installazione del gas naturale liquefatto (veicoli pesanti ) e distributori di gas naturale compresso (autovetture e camion). HAM Criogénica, insieme al nostro team di ricerca e sviluppo, è stato incaricato dello sviluppo del Progetto Giallo, che propone l'interramento del serbatoio del gas sotto l'area di circolazione della stazione di servizio, consentendo così l'installazione di un grande volume di stoccaggio senza impattare La circolazione delle stazioni di servizio scorre, fornendo così una superficie più ampia e sicura. Tutte le apparecchiature sono state progettate e realizzate nei nostri stabilimenti e in quelli di Vakuum, azienda del Gruppo HAM specializzata nella progettazione, produzione di semirimorchi e unità mobili per il trasporto di gas GNL e Aria, seguendo le ultime innovazioni e normative di qualità e UE e design ASME La prima stazione di servizio CNG-LNG che fa parte del Progetto Giallo è la nuova stazione di servizio che abbiamo progettato, costruito e messo in servizio a Irún, Gipuzkoa. Si tratta di una stazione di servizio ultracompatta, su una superficie di soli 310 m2, situata in Antxotxipi Kalea 4 (Come arrivare), accanto all'AP-8, conosciuta anche come Autostrada Cantabrica. Il serbatoio interrato della stazione di servizio ha una capacità di 80.000 litri di GNL, lavora a basse pressioni (3 bar), ha una pompa sommersa e può fornire fino a 12.000 kg / h di GNL e 10.000 chili di metano al giorno. La stazione di servizio dispone di una coldbox interrata, un sistema di condizionamento "al volo" e consente l'installazione di un massimo di 2 erogatori (4 ugelli) di Gas Naturale Liquefatto e 1 doppio erogatore (2 ugelli) di Gas Naturale Compresso. La stazione di servizio CNG-LNG, più sicura e con distanze di sicurezza meno necessarie, viene monitorata a distanza, garantendone il perfetto funzionamento e consentendo di risolvere rapidamente qualsiasi incidente. Il design è anche compatibile con gli standard ISO internazionali e, in particolare, con gli standard francesi 4718, 1413 e 1414. In HAM Group lavoriamo quotidianamente, in continuo contatto con i nostri clienti, fornitori e produttori, per sviluppare progressi affidabili e di alta qualità nel miglioramento delle infrastrutture e dei servizi logistici CNG-LNG, prendendo il rispetto per l'ambiente come punto di partenza.

 

AUTOPROMOTEC PRESENTA FUTURMOTIVE - DIGITAL EXPO AND CONFERENCE

AUTOPROMOTEC PRESENTA FUTURMOTIVE - DIGITAL EXPO AND CONFERENCE - Market Road Evolution
 
Autopromotec Conference si evolve e diventa Futurmotive – Digital Expo and Conference. Il 10 dicembre 2020, all’interno di un’arena virtuale, aziende del settore ed esperti internazionali si scambieranno idee, progetti e visioni del futuro all’interno di un evento ideato e coordinato dagli organizzatori della fiera internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico. Lo scopo del progetto Futurmotive – Digital Expo and Conference è quello di promuovere il networking e l’interazione fra i diversi attori della filiera industriale dell’automotive e delle nuove tecnologie, alla luce del mutato scenario economico. “L’impatto della pandemia sul settore automotive, che secondo alcuni analisti avrebbe dovuto rallentare lo sviluppo tecnologico del settore, non ha in realtà influito sui processi innovativi – ha dichiarato Renzo Servadei, amministratore delegato di Autopromotec -. Temi come la connected mobility, l’economia circolare, l’applicazione di software di intelligenza artificiale ai veicoli e la digitalizzazione delle officine e delle reti di distribuzione sono gli elementi chiave per delineare gli scenari economici del prossimo futuro. È su queste tematiche che abbiamo costruito il progetto di Futurmotive: l’obiettivo è coinvolgere i settori della componentistica, delle attrezzature e del pneumatico, in modo da divulgare saperi, rafforzare relazioni commerciali e costruirne di nuove. Un evento digitale, quello di dicembre, che consente alle aziende dell’aftermarket automotive di rimanere in contatto in attesa del grande evento fisico in programma per maggio 2022”. Futurmotive by Autopromotec si svolgerà all’interno di un ambiente virtuale interattivo, dove i partecipanti potranno seguire una serie di interventi animati da ospiti internazionali, seguiti da workshop di approfondimento all’interno dei quali si confronteranno i rappresentanti delle aziende del settore. Gli interventi degli esperti e degli operatori del settore automotive si terranno all’interno di uno studio virtuale e affronteranno i temi legati alla mobilità e alle nuove tecnologie, all’ecosostenibilità del settore e ai nuovi scenari aperti dopo la diffusione della pandemia. Una serie di appuntamenti utili per analizzare tematiche di stringente attualità, così da porre le basi per “i nuovi anni ‘20” del settore automotive. Ampio spazio sarà dedicato anche alle relazioni commerciali: gli sponsor saranno infatti presenti nei propri stand virtuali, dai quali non solo si potrà accedere al materiale messo a disposizione da ciascuna azienda, ma ci sarà anche la possibilità di dialogare in chat e in videoconferenza direttamente con i rappresentanti commerciali.


 

COVID-19: MAFRA OTTIENE L'AUTORIZZAZIONE PER LA PRODUZIONE DI DISINFETTANTI

COVID-19: MAFRA OTTIENE L'AUTORIZZAZIONE PER LA PRODUZIONE DI DISINFETTANTI - Market Road Evolution
I prodotti Killvir, Clovir e Disinfettante Superfici Auto sono stati riconosciuti dal Ministero della Salute come biocidi disinfettanti con azione virucida.
Il Ministero della Salute, nell’ambito delle misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, ai fini della tutela della salute pubblica, ha autorizzato MAFRA per la produzione e messa in commercio di prodotti biocidi disinfettanti appartenenti alle categorie auto, comunità e industria validando i prodotti che MAFRA ha ideato per dare il proprio contributo all’emergenza sanitaria. I prodotti MAFRA che hanno ricevuto l’autorizzazione da parte del Ministero della Salute come biocidi disinfettanti con azione virucida sono Killvir, Clovir e Disinfettante Superfici Auto. Questa autorizzazione garantisce che tali prodotti rispondano a tutti i requisiti che li rendono efficaci nella gestione dell’emergenza da COVID-19. Killvir – Disinfettante per superfici con azione virucida a base di perossido d’idrogeno. Prodotto ideale per qualsiasi superficie che, grazie all’ossigeno attivo, disinfetta la superficie trattata garantendo anche un’azione virucida e pulisce profondamente senza lasciare residui chimici aggressivi e aloni. Disponibile in formato da 500ml o nella versione professionale da 25 litri (Killvir Plus). Clovir – Disinfettante per superfici, a base di ipoclorito di sodio, che oltre a un’azione virucida offre una disinfezione e una pulizia completa rimuovendo le contaminazioni e lo sporco presenti, senza lasciare residui chimici aggressivi, non richiede risciacquo e rilascia un buon profumo d’igiene. Disponibile nel formato da 500ml o nella versione professionale da 25 litri (Clovir Plus). Disinfettante Superfici Auto – Virucida, a base di perossido d’idrogeno, che è stato ideato per offrire una disinfezione e una detergenza completa e delicata all’interno della propria auto, eliminando le contaminazioni e biofilm in modo facile e sicuro. Disponibile in formato da 500ml. Con l’importante autorizzazione in deroga ricevuta dal Ministero della Salute, MAFRA conferma l’elevata competenza raggiunta nelle formulazioni chimiche e la sua capacità di rispondere prontamente alle nuove esigenze legate all’emergenza COVID-19, garantendo a tutta la clientela la massima sicurezza nei luoghi di lavoro, in casa e nella propria auto.
 

TECNOLOGIE SOSTENIBILI ISTOBAL PER LAVARE AUTOVEICOLI NEI PERIODI DI SICCITA'

TECNOLOGIE SOSTENIBILI  ISTOBAL PER LAVARE AUTOVEICOLI NEI PERIODI DI SICCITA' - Market Road Evolution

ISTOBAL, il gruppo spagnolo specializzato in soluzioni sostenibili di lavaggio e cura per il settore automobilistico, rende possibile l'attività degli impianti di lavaggio di autoveicoli nei periodi di siccità, grazie alle sue tecnologie rispettose dell'ambiente. 

L'azienda è all'avanguardia nello sviluppo di soluzioni sostenibili per ridurre il consumo di acqua ed energia, oltre a ridurre al minimo l'impatto ambientale, nella sua scommessa per favorire la sostenibilità nel settore, ridurre il consumo dell'acqua e conciliare l'attività degli impianti di lavaggio di autoveicoli con le restrizioni all'uso dell'acqua dovute ai periodi di siccità.

Attualmente, Paesi come Nuova Zelanda, Australia, Paesi Bassi, alcune regioni di Francia e Spagna, ma anche Polonia, tra gli altri, soffrono di scarsità di acqua e, in alcuni casi, possiedono normative e restrizioni all'uso dell'acqua che influiscono sul settore dell'autolavaggio, fino al punto di impedirgli di operare se non dispongono di sistemi di riciclaggio e riutilizzo, come nel caso della Nuova Zelanda.

In questo senso, l'azienda sottolinea l'importanza di introdurre soluzioni di riciclaggio e trattamento dell'acqua per favorire l'uso responsabile dell'acqua negli impianti e poter continuare con l'attività nel rispetto delle suddette restrizioni.

In questo senso, ISTOBAL ribadisce l'importanza dell'impiego di riciclatori, poiché riutilizzano fino all'80% dell'acqua impiegata in ogni lavaggio. Un'innovativa soluzione dell'azienda che consente di risparmiare una media di 128 litri di acqua per ogni programma completo nei portali di lavaggio e oltre 1.800.000 litri di acqua all'anno. Se quest'acqua non venisse riutilizzata, sarebbe come consentire lo spreco di un rubinetto rimasto aperto per 106 giorni. Inoltre, con i nuovi modelli di riciclatori si riduce in larga misura il carico contaminante dell'acqua residua del processo di lavaggio e si previene il rischio di legionella negli impianti di lavaggio.

ISTOBAL ricorda che un altro punto fondamentale, al momento del trattamento di acque provenienti dal lavaggio degli autoveicoli è disporre di un sistema di trattamento degli idrocarburi a livello della raccolta di queste acque, prima del loro scarico o riutilizzo. I separatori di idrocarburi di ISTOBAL sono di classe I e garantiscono una riduzione del 94% della presenza di idrocarburi nell'acqua trattata, trattenendo così le tracce provenienti dal combustibile e dai motori dei veicoli. E, come specifica l'azienda, basta 1 sola goccia di petrolio per rendere non potabili ben 25 litri di acqua potabile. Per questo, le autorità di diversi Paesi insistono sull'importanza di ridurre questo carico contaminante evitando la pulizia degli autoveicoli in zone non destinate a questo scopo, fino al punto, come accade in Spagna, di imporre multe per aver lavato il veicolo in strada.

Tra le sue ampie soluzioni per il trattamento acque, ISTOBAL dispone anche di impianti ad osmosi inversa, addolcitori e filtri specifici (deferrizzatori, silex e carbone attivo) che consentono di ottenere acqua di qualità per il lavaggio degli autoveicoli, impiegando anche acqua diversa da quella di rete, come acqua di pozzo o lago. Dispone anche di sistemi di dosaggio di biocida per disinfettare qualsiasi tipo di acqua e prevenire il proliferare di funghi e batteri nell'acqua stoccata nei serbatoi.

Altre soluzioni innovative per un minore consumo di acqua

Il gruppo spagnolo promuove impianti di lavaggio di autoveicoli rispettosi dell'ambiente anche con impianti di lavaggio innovativi che consumano meno acqua ed energia.

Le sue ultime innovazioni consentono di ridurre del 45% il consumo di acqua degli impianti automatici di lavaggio industriale, grazie all'aumento della pressione dell'acqua nella fase di consumo più critica.

L'adozione di nuovi materiali per le spazzole che assorbono meno acqua, insieme a una migliore ridistribuzione del circuito di circolazione dell'acqua, tra le altre tecnologie, ha consentito una riduzione del 40% dell'acqua utilizzata nei suoi portali di lavaggio di ultima generazione.

Inoltre, ha consentito di ridurre del 33% il consumo di acqua nei centri di lavaggio con un funzionamento a bassa pressione e bassa portata in determinati programmi, senza incidere sull'efficacia e sulla qualità del lavaggio.

Il gruppo spagnolo esorta ad effettuare un consumo responsabile dell'acqua nel lavaggio degli autoveicoli. Ricorda che pulire l'auto in un impianto di lavaggio sostenibile che includa soluzioni per il trattamento acque genera un minore consumo di acqua rispetto a un lavaggio manuale con tubo flessibile effettuato privatamente ed evita la contaminazione dell'acqua residua del processo di lavaggio.

ISTOBAL, leader nel settore della cura degli autoveicoli 

ISTOBAL è un gruppo multinazionale con sede a Valencia, leader nella progettazione, produzione e commercializzazione di soluzioni per il lavaggio e la cura degli autoveicoli. Con oltre 70 anni di esperienza, ISTOBAL pone innovazione e alta tecnologia al servizio di prodotti e servizi che generano alta redditività nel settore del lavaggio, nonché un elevato valore aggiunto per gli utenti. Il Gruppo esporta i propri prodotti in oltre 75 Paesi, collaborando con una vasta rete di distributori in tutto il mondo. Vanta nove filiali e tre stabilimenti produttivi in Europa e in America. Attualmente, le vendite all'estero rappresentano il 70% della sua produzione.

 

JAPANPARTS SRL NUOVI KIT PER BRACCI OSCILLANTI

JAPANPARTS SRL NUOVI KIT PER BRACCI OSCILLANTI - Market Road Evolution
Ottobre 2020 - Japanparts srl presenta in questi giorni i nuovi kit bracci oscillanti che contengono in ogni confezione tutti i componenti e, ove richiesto, gli accessori necessari per intervenire in modo rapido e professionale sui bracci della sospensione dell’assale anteriore. I kit bracci oscillanti proposti da Japanparts srl sono studiati per ogni modello di vettura e sono costituiti da componenti preassemblati in acciaio o alluminio, a seconda delle specifiche di primo equipaggiamento, coprendo anche interventi su sospensioni multi-link. Contengono, oltre a braccetti, giunti sferici, tiranti e biellette, sempre presenti, anche se in diverse quantità, altre parti specifiche del singolo modello. Completano ogni kit, ove necessario, elementi di fissaggio quali dadi, bulloni e viti. L’offerta dei kit bracci oscillanti di Japanparts srl si compone attualmente di oltre 100 codici, scelti in base a un’analisi attenta delle esigenze degli autoriparatori, e in grado di coprire la gran parte del circolante europeo più diffuso, oltre che asiatico e americano. Come sempre accade in casa Japanparts srl, grande attenzione è stata posta nella selezione dei fornitori dei componenti dei kit, scelti in modo da garantire la presenza all’interno di ogni kit di parti di ricambio provenienti da un’unica fonte. In questo modo, ogni kit ospita solo ricambi sviluppati e testati in modo congiunto per lavorare in perfetto accoppiamento tra loro, offrendo così il massimo in termini di comfort e sicurezza. Ogni componente dei kit bracci oscillanti proposti da Japanparts srl è realizzato secondo le specifiche di primo impianto e l’elevata qualità dei materiali, le moderne tecniche produttive e le accurate fasi di test consentono all’azienda di garantire ogni kit per 3 anni o percorrenze di 80.000 km. Con il lancio dei kit bracci oscillanti, Japanparts srl rende più semplice e veloce il lavoro in officina, oltre a garantire riparazioni allo stato dell’arte. Infatti, è sempre altamente consigliabile la sostituzione di tutti i componenti quando si interviene su questi sistemi, nel caso di cedimento di uno di essi. Questo perché, normalmente, la vita utile di ogni componente della sospensione è pressoché la stessa ed è molto probabile dopo il cedimento di uno, che gli altri lo seguano nell’arco di breve tempo. Si evitano così interventi successivi, a beneficio sia dell’installatore che desidera soddisfare il cliente sia dell’automobilista che può così contare su maggiore sicurezza, convenienza, performance e comfort. I kit bracci oscillanti proposti da Japanparts srl sono distribuiti con un packaging completamente ridisegnato che cattura l’attenzione del consumatore ed evidenzia, tramite lo slogan “Quality Tested”, la qualità dei prodotti offerti. I nuovi kit bracci oscillanti introdotti da Japanparts srl beneficiano di un servizio al cliente tempestivo, 24 ore per la penisola e 48 ore per le isole, reso possibile da un magazzino con superficie di stoccaggio pari a 60.000 m2 , che garantisce in ogni momento la disponibilità dei prodotti. A sostegno del lancio della nuova gamma di kit bracci oscillanti, Japanparts srl ha realizzato